Asse Colombia-Italia per il traffico di cocaina: 19 arresti

Asse Colombia-Italia: 19 arresti, ecco come la ‘ndrangheta faceva viaggiare la cocaina

Asse Colombia-Italia. La ‘ndrangheta si rivela, ancora una volta, partner privilegiato dei cartelli sudamericani nel traffico di cocaina. La droga arrivava nel porto di Gioia Tauro e veniva nascosta in container di frutta o di pesce surgelato.

19 persone sono state arrestate. Si tratta di soggetti appartenenti o vicini al clan Morabito-Bruzzaniti-Palamara. Appositamente, sarebbero state create delle società attive nel settore dell’importazione di prodotti ittici e ortofrutticoli. In questo modo, infatti, sarebbe stato più complicato risalire alla droga. Non solo arresti. L’operazione ha portato anche al sequestro di 35 chili di polvere bianca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *