Clan Condello: 26 arresti, ecco gli affari della cosca

Clan Condello: 26 arresti in Calabria, le mani della cosca sul ponte dello Stretto

Durissimo colpo al clan Condello. 26 persone sono state arrestate su ordine della Dda di Reggio Calabria. Per gli indagati le accuse sono di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione, favoreggiamento, detenzione illegale di armi ed altri reati.

L’operazione ha consentito di arrestare soggetti che avrebbero fatto parte della rete che, per anni, ha favorito la latitanza di Domenico Mondello. Quest’ultimo è stato arrestato solamente nel 2012. La sua latitanza, però, si è protratta per più di vent’anni.

La ‘ndrangheta avrebbe messo le mani anche sul ponte dello Stretto. A confermarlo è l’arresto di Pasquale Calabrese. L’imprenditore contiguo alla cosca si sarebbe impegnato nei lavori di ammodernamento dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria e nella realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *