Omicidio a Ponticelli: freddato un vigile urbano, zio di un calciatore

Omicidio a Ponticelli: un vigile urbano è stato ucciso alla periferia est di Napoli, è lo zio di un calciatore di Serie B

Nuovo omicidio a Ponticelli. Potrebbe essere stata ancora una volta la camorra a lasciare a terra un’altra vittima. La periferia est di Napoli è quella in cui negli ultimi giorni si sono registrati maggiori agguati e, dunque, le faide e le rappresaglie tra clan potrebbero rappresentare un serio pericolo per tutto il quartiere.

Un vigile urbano, Mariolino Barometro, è stato ucciso nei pressi di una cremeria. I killer lo hanno raggiunto e gli hanno sparato diversi colpi di arma da fuoco che lo hanno colpito soprattutto all’addome ed al torace. L’uomo è stato trasportato d’urgenza in ospedale ma le ferite riportate erano troppo gravi e per lui non c’è stato nulla da fare.

Gli investigatori stanno scavando nella vita privata di Barometro e qualche ombra, soprattutto nell’ultimo periodo, sembrerebbe esserci. Il vigile urbano, zio di Mandragora, calciatore nel giro della Nazionale Under 21 e prossimo a vestire la maglia della Juventus, era finito sotto indagine per vicende legate alle estorsioni. La Procura, nel notificargli l’avviso di fine delle indagini, aveva chiesto per lui il rinvio a giudizio. A quanto pare, Barometro era stato momentaneamente sospeso dal servizio.

Le modalità dell’agguato farebbero subito pensare alla matrice camorristica. Del resto, parliamo di territori in cui poco o nulla si muove senza il consenso della criminalità organizzata, soprattutto nelle estorsioni. Se la pista della camorra dovesse essere confermata, il vigile urbano potrebbe essere stato ucciso per uno sgarro ai clan. Non sono da escludere, comunque, almeno in questa fase iniziale, altre piste. Dal movente si indirizzeranno anche le indagini sulla cattura dei killer del vigile urbano che lavorava in pieno centro a Napoli, in via Foria, presso il Giudice di Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *