Appalti a Reggio Calabria: 10 arresti, ‘ndrangheta e corruzione dilagano

Appalti a Reggio Calabria: 10 arresti, funzionari pubblici e dirigenti operavano in favore della ‘ndrangheta Per la gestione degli appalti a Reggio Calabria era stato messo in piedi un vero e proprio comitato d’affari. E’ quanto emerge dall’inchiesta Reghion. I carabinieri della compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito dieci arresti e diverse perquisizioni. L’operazione ha riguardato non soltanto il capoluogo…

Morto Bernardo Provenzano: capo di Cosa Nostra era malato da tempo

Morto Bernardo Provenzano: il capo di Cosa Nostra è spirato presso l’ospedale San Paolo di Milano. Aveva 83 anni Morto Bernardo Provenzano. Il boss di Cosa Nostra, ormai malato da tempo, è spirato presso l’ospedale San Paolo di Milano. Aveva 83 anni. Tra i protagonisti di diverse stragi di mafia dagli anni ’60 agli anni ’90, insieme a Totò Riina…

Pasquale Scotti si pente: presto la verità sul caso Cirillo?

Pasquale Scotti si pente: l’ex braccio destro di Cutolo, arrestato nel 2015 in Brasile, ha cominciato a collaborare con i giudici. Potrebbe presto emergere la verità su diversi casi scottanti degli anni ’80 Pasquale Scotti ha deciso di pentirsi. L’ex braccio destro di Raffaele Cutolo ha incominciato a collaborare con i giudici. Arrestato in Brasile nel 2015 dopo 31 anni…

Asse Cosa Nostra-Camorra: 26 arresti

Asse Cosa Nostra-camorra: arrestate 26 persone appartenenti alle due organizzazioni criminali. Dalla Campania la droga arrivava nelle piazze della Sicilia occidentale L’asse Cosa Nostra-Camorra aveva portato ad una vera e propria joint venture tra le due mafie. Una vasta operazione della Squadra Mobile di Palermo, denominata Tiro Mancino, ha portato all’arresto di 26 persone. Le ordinanze di custodia cautelare sono…

Capo ultras Juve suicida: cosa c’entra la ‘ndrangheta?

Capo ultras Juve suicida: c’è un collegamento tra la morte di un tifoso bianconero e la ‘ndrangheta? Capo ultras della Juve si suicida. E’ giallo sulla morte di Raffaello Bucci, soprannominato Ciccio. 41 anni, grande tifoso della squadra bianconera, si è lanciato nel vuoto da un viadotto dell’autostrada che collega Torino a Savona. L’uomo faceva parte dei Drughi, storico gruppo…

Antonio D’Alì: per il senatore chiesta condanna a 7 anni e 4 mesi

Antonio D’Alì: Corte d’Appello chiede per il senatore di Forza Italia condanna a sette anni e quattro mesi di reclusione. Ecco l’accusa nei suoi confronti Si avvia alla chiusura il processo d’appello nei confronti di Antonio D’Alì. Il senatore di Forza Italia è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Il procuratore generale Gozzo ha chiesto una condanna a sette…

Cose Nostre: l’otto luglio in prima serata su Rai Uno

Cose Nostre: in prima serata su Rai Uno il programma d’intrattenimento dedicato a chi, ogni giorno, combatte le mafie Venerdì otto luglio, in prima serata su Rai Uno, andrà in onda Cose Nostre. Si tratta di un programma che era già stato trasmesso alcuni mesi fa. In quella occasione l’attenzione si era concentrata sui giornalisti minacciati dalla criminalità organizzata. Stavolta,…

Alfonso Chierchia: preso in Molise boss latitante

Alfonso Chierchia: boss latitante della camorra di Torre Annunziata è stato arrestato dai carabinieri in Molise Il boss Alfonso Chierchia è stato arrestato. I carabinieri lo hanno individuato in Molise, precisamente nel comune di Campodipietra. L’uomo si era reso irreperibile dallo scorso tredici giugno. Aveva, infatti, approfittato di un permesso premio di cinque giorni. Al termine della licenza, però, non…

Mafia e appalti Expo 2015: undici arresti

Appalti Expo 2015: undici arresti in seguito ad un’inchiesta della Dda di Milano. In manette anche un avvocato La mafia ha allungato i suoi tentacoli anche sugli appalti Expo 2015. E’ quello che emerge dall’operazione della Guardia di Finanza, coordinata dalla Dda di Milano. I magistrati antimafia Sara Ombra e Paolo Storari, coordinati dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini, hanno dato…

Latitanti di ‘ndrangheta: arrestati fiancheggiatori dei boss

Latitanti di ‘ndrangheta: presi i fiancheggiatori dei boss Ferraro e Crea. Ecco le accuse nei loro confronti Lo Stato ha assestato duri colpi ai latitanti di ‘ndrangheta nell’ultimo periodo. Se i boss hanno potuto protrarre la loro latitanza per diversi anni, però, è grazie ad un’importante rete di fiancheggiatori che gli inquirenti hanno provveduto a colpire. Diverse persone sono state…