Porta Nuova: sequestro di beni al boss Nunzio Milano

Porta Nuova: sequestrati beni per due milioni di euro al boss Nunzio Milano

Duro colpo alla cosca di Porta Nuova. Beni per un valore totale di circa due milioni di euro sono stati sequestrati a Nunzio Milano. Si tratta del reggente dell’omonimo mandamento mafioso di Palermo. Ci hanno pensato i Carabinieri del Nucleo Investigativo a dare esecuzione al provvedimento emesso dalla Sezione Misure e Prevenzione del Tribunale di Palermo.

Le indagini era cominciate già nel 2011. In quella occasione, nel corso dell’operazione “Pedro“, Nunzio Milano fu arrestato e si trova tuttora in carcere, presso il penitenziario di Secondigliano, a Napoli. Il boss fu destinatario di una misura cautelare anche nel 2014, in seguito all’operazione Iago.

Nell’inchiesta sarebbe emersa una certa sproporzione per quanto concerne la situazione economica del boss. Da un lato, Milano avrebbe dichiarato una incapacità economica e reddituale. Dall’altro, però, il boss disponeva di denaro ed altri beni, frutto della sua attività criminale all’interno del mandamento. Tra i beni sottoposti a sequestro diversi immobili ma anche veicoli, moto e rapporti bancari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *